Agli imprenditori servono le emozioni ?

Diario / 30.03.2016

A cosa servono le emozioni? Perché un imprenditore dovrebbe essere interessato a conoscerle? Quale ricaduta positiva potrebbe esserci nel suo lavoro? Le emozioni negative quale utilità avranno mai?

Sono cresciuto, come tanti altri uomini, pensando che le emozioni fossero un elemento accessorio della vita, ma nel tempo ho dovuto toccare con mano la loro concretrezza.

timroth

Fonte della foto: http://www.macrolibrarsi.it

Pensiamo per un momento al nostro corpo: dopo una martellata su un dito e un paio di accidenti forse abbiamo sperato di non dover provare il dolore. Essere anestetizzati. Questa condizione esiste, si chiama CIPA (acronimo di Congenital Insensitivity to Pain with Anhidrosis) e vuol dire insensibilità congenita al dolore. Purtroppo i bambini che nascono con questo problema muoiono in poco tempo. Già, il dolore serve, soprattutto ad evitarlo, a starne lontani, a curarsi se lo si avverte. Essere consapevoli del dolore indirizza meglio la nostra vita.

Così avviene nel nostro mondo emotivo. Proviamo gioia, felicità, pienezza? Vuol dire che ciò che sta accadendo va bene, wow, continuiamo così. Proviamo tristezza, o paura? Fermi tutti, cerchiamo di capire da dove vengono, senza fuggire. Possiamo affrontare il problema che le produce, magari risolverlo, quasi sempre ridurlo. Guardare in faccia la paura richiede coraggio.

Pochi giorni fa un uomo che sto allenando a conoscere meglio le sue emozioni, dirigente di alto livello di una società, mi ha confidato che cogliere le emozioni lo sta aiutando a collaborare meglio, a far rendere di più i colleghi e dipendenti. Dice che la sensazione è di aprire i canali, intendendo di comunicare a più livelli. E di vedere incrementata la propria leadership.

Vuoi vedere che le emozioni sono un buon affare?

Puoi fare un piccolo esperimento: prova ad annotarti le sei emozioni di base: tristezza, paura, disgusto, rabbia, stupore e gioia. Nei prossimi giorni dedica qualche minuto della giornata a scrivere una riga per memorizzare quando le provi e in quali circostanze.  Hai delle emozioni preferite, che ti stuzzicano spesso? Ce ne sono altre che non compaiono quasi mai?

Se ti renderai conto meglio di come le emozioni si muovono dentro di te, avrai guadagnato una passo avanti nella consapevolezza di te stesso. E imparerai a gestire meglio proprio questi validi alleati della salute.

Tags: ,

Il sito coachingsistemicoitalia.it usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookies. Scopri come funzionano i cookies.

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi